giovedì 2 novembre 2017

CABI ASSOFFOCAU ( Cavolfiore soffocato )






CAVOLO CAPPUCCIO-CAVOLO NERO-CAVOLO VERZA-CAVOLFIORE

2 Novembre #LItalianelpiatto CAVOLI...E' GIA' NOVEMBRE! Titolo del mese per noi food blogger rappresentati della cucina tradizionale italiana e ingrediente principale per le nostre ricette di Novembre. In rappresentanza della Sardegna presento una ricetta della tradizione contadina il CABI ASSOFFOCAU ossia Cavolfiore soffocato. Il suo nome trae origine dal modo in cui viene preparato, ossia senza sollevare il coperchio durante la cottura e senza mescolarlo, ma tenendo il tegame da entrambi i manici e scuotendolo per poterlo rimestare.In questo modo tutti i  succhi del cavolfiore rimarranno al'interno del tegame andranno ad insaporirlo insieme al gusto del guanciale e delle olive. Un piatto povero, con pochi ingredienti, facilissimo da preparare ma di grande sapore. Voglio approfittare di questo spazio per portare all'attenzione un articolo pubblicato sul Blog Le vie della Sardegna dal titolo Ortaggi di Sardegna, da cui viene fuori uno scenario per la nostra isola ben poco incoraggiante riguardante la produzione ed il consumo degli ortaggi http://www.leviedellasardegna.eu/ortaggi_di_sardegna.html.
Sono però felice di aver scoperto da poco che per esempio nella scuola dei miei nipoti, il venerdì è la giornata della frutta e della verdura, quindi ogni bambino è obbligato a portare e a consumare durante la ricreazione un frutto di cui poi si parla in classe. Una iniziativa che personalmente considero fantastica perchè educa e avvicina cosi' genitori e bimbi al consumo di prodotti sani e genuini invece di consumare le solite merendine confezionate. Questa iniziativa potrebbe essere promossa anche nelle mense scolastiche così da far abituare i nostri bambini ai sapori veri e genuini che offre la nostra terra e non le grandi catene alimentari. Quindi miei cari amici, consumate prodottisi stagione, freschi e acquistati possibilmente dal vostro fruttivendolo o nei banchi dei mercati di frutta e verdura, vi assicuro che per preparare queste ricette ci vuole pochissimo tempo e non bisogna essere grandi Chef e la vostra salute ne trarrà sicuramente beneficio.


INGREDIENTI per 6 persone;

un grosso cavolfiore;

300 gr di olive in salamoia;

mezza cipolla bionda;

200 gr di guanciale;

q.b. di olio extravergine di oliva;

q.b. di sale.


PROCEDIMENTO:

Lavate il cavolfiore sotto l'acqua corrente,privatelo delle foglie e tagliatelo in piccole cime e lasciatelo da parte all'interno di uno scolapasta. Sbucciate e tritate la cipolla, tagliate a pezzetti anche il guanciale e sciacquate un pò le olive sotto l'acqua corrente.

 In una pentola di coccio mettete qualche cucchiaio di olio evo, aggiungete la cipolla e il guanciale e fate soffriggere.

Appena la cipolla sarà imbiondita e il guanciale diventato trasparente, aggiungete le cime del cavolfiore e le olive, mescolate per bene e aggiustate di sale.

Mettete il coperchio e cuocete a fiamma bassa per circa 30 minuti senza mai aprire il coperchio e scuotendo, per evitare che si attacchi il cavolo al fondo ogni tanto, prendendo con due presine i manici della pentola.

Trascorso il tempo, verificate la cottura e servite con fette di pane Cifraxiu abbrustolite.





I Rappresentanti delle altre Regioni Italiane e le loro ricette:

Valle d’Aosta: frecachà de tartifle http://www.acasadivale.ifood.it/201...
Liguria: preboggion di patate e cavolo nero https://arbanelladibasilico.blogspot.com/...
Lombardia: Minestrone alla milanese http://www.kucinadikiara.it/2017/11...
Trentino Alto Adige: Insalata di cappucci altoatesina http://www.dolcementeinventando.com/...
Emilia Romagna: Cavolfiore alla Romagnola dell’Artusi https://zibaldoneculinario.blogspot.com/...
Toscana: Cavolo nero con le fette https://acquacottaf.blogspot.com/20...
Umbria: Frittelle di cavolfiore https://www.dueamicheincucina.it/20...
Marche: Verza, patate e salsiccia http://www.forchettaepennello.ifood.it/...
Abruzzo: Verza cappuccia con alici http://ilmondodibetty.it/verza-cappuccia-con-le-alici/
Campania: Pasta e cavolfiore alla napoletana https://fusillialtegamino.blogspot.it/...
Puglia: Orecchiette e cavoli https://breakfastdadonaflor.blogspot.com/...
Calabria: Zuppa ‘e cavuli https://ilmondodirina.blogspot.com/...
Sicilia: Pasta con Broccolo "Arriminata" http://www.profumodisicilia.net/201...
Sardegna: Cabi assoffocau ( Cavolfiore soffocato ) https://dolcitentazionidautore.blogspot.com/...

8 commenti:

  1. Molto buono, mi piace questo modo di cucinare il cavolo. Proverò di sicuro. Bacioni

    RispondiElimina
  2. E come può mancare in una casa sicula-sarda questa ricetta... Buonissima anche io la faccio spesso ma aggiungendo il pomodoro! A presto LA

    RispondiElimina
  3. mi piace moltissimo scoprire diversità e similitudine tra le regioni!
    In Veneto facciamo un piatto simile, però con il cavolo-verza: verze sofegae!
    ciao
    elisa

    RispondiElimina
  4. l'Italia è bella proprio per le sue diversità e somiglianze. piatto delizioso. ciao e piacere di conoscerti

    RispondiElimina
  5. l'Italia è bella proprio per le sue diversità e somiglianze. piatto delizioso. ciao e piacere di conoscerti

    RispondiElimina
  6. te lo dico in sardo....itte cosa bona!!

    RispondiElimina
  7. Bellissima ricetta. La prepariamo anche qui da noi ma con qualche variante. E' bello scoprire le varie tradizioni culinarie.
    Baci

    RispondiElimina
  8. ecco un'altra ricetta che non lo cuoce in acqua, queste cotture lo rendono molto più saporito... se poi ci fai le tue aaggiuntine ;)
    un bacione!

    RispondiElimina