giovedì 10 agosto 2017

CASERECCE E FUSILLI RISOTTATI CON ZAFFERANO E PROSCIUTTO COTTO






Mi rendo conto che considerate le alte temperature esterne di questa estate rovente,  un primo piatto così potrebbe sembrare poco appetibile, ma il tipo di cottura utilizzato permette alla pasta di mantenere molto liquido che raffreddandosi, per poterla assaporare fredda, la rende ancora più cremosa. E comunque, siamo quasi alla fine dell'estate quindi, iniziamo a prepararci. Personalmente amo molto le paste risottate perchè questo metodo di cottura permette alla pasta di cuocere direttamente nel suo sugo, di assorbirne completamente il liquido e di conseguenza arricchirsi di sapore. Oltre a rimanere molto umida e cremosa. Pochi ingredienti che, solitamente si hanno in dispensa e nel frigo, esecuzione facile e veloce et voilà un primo piatto da leccarsi i baffi!


INGREDIENTI per 4 persone:

150 gr di prosciutto cotto tagliato spesso in una sola fetta;

uno scalogno grande;

due bustine di zafferano;

125 gr di panna fresca;

20 gr di olio extravergine di oliva;

350 gr di pasta tra caserecce e fusilli;

700 gr di acqua o di brodo di carne;

q.b. di sale e di pepe.

Per mantecare...

una noce di burro;

q.b. di formaggio parmigiano grattugiato


PROCEDIMENTO:

Prendete una grande padella antiaderente con i bordi alti, io ho usato una Wok. Scaldatela e fate rosolare il prosciutto cotto tagliato a piccoli dadini. Quando il prosciutto si sarà ben rosolato e sarà diventato croccante, toglietelo dalla padella e lasciatelo da parte. Nella stessa padella mettete l'olio evo e aggiungete lo scalogno sbucciato e tritato finemente. Fatelo rosolare fino a farlo appassire ma non bruciare. Aggiungete il prosciutto e fate insaporire. A questo punto aggiungete l'acqua o se preferite il brodo, lo zafferano e portate ad ebollizione coprendo la padella con un coperchio. Aggiungete la pasta, togliete il coperchio, aggiustate di sale e fate cuocere per circa 7 minuti. A metà cottura aggiungete la panna e mescolate. A termine cottura mantecare con la noce di burro e con il parmigiano grattugiato. Lasciate riposare due minuti e servite con una grattugiata  di pepe nero.







Nessun commento:

Posta un commento