mercoledì 2 marzo 2016

SA BURRIDA A SA CASTEDDAIA













In rappresentanza della Sardegna per #LItalianelpiatto oggi per l'uscita del mese di  Marzo 2016 dal tema LE RICETTE DI PASQUA, ho fatto un giro per uno dei grandi mercati di pesce ( e non solo )del capoluogo isolano e ho scattato qualche foto per acquistare e proporre una ricetta di pesce molto particolare, si tratta della BURRIDA A SA CASTEDDAIA. Non è esattamente una ricetta tipica della tradizione pasquale in quanto caratteristica della cultura gastronomica isolana ed essendo molto apprezzata sulle sue tavole, non si fa fatica a trovarla proposta nei ristoranti locali in diversi periodi dell'anno. Ma la si consuma spesso durante le feste pasquali anche perchè è un piatto che viene servito freddo.Il periodo più proficuo di pesca del Gattuccio di mare è stimato da settembre a dicembre, quello medio da Aprile a Luglio.
Il termine casteddaia deriva dal fatto che la città di Cagliari in sardo si chiama Casteddu dal termine latino " castrum "; la città infatti era fortificata da un vero e proprio Castello ( oggi la parte alta della città ) munita di alte mura ed imponenti torri. Due sono ancora perfettamente intatte e restaurate, la torre di San Pancrazio e la torre dell'Elefante.
Il piatto, tipico del capoluogo sardo, invece vede come ingrediente principale il Gattuccio di mare, cotto con abbondante aceto , aglio e abbondanti noci tritate e  servito solitamente come antipasto.
La sua origine si pensa risalga al tempo del Medioevo dal provenzale bouride e si narra siano stati i Genovesi ad introdurlo nella città isolana; in Liguria infatti esiste un piatto tradizionale chiamato Burrida  e che, anche se presenta ingredienti diversi ,come per es l'utilizzo dello stoccafisso, vede comunque il pesce come ingrediente  principale. 

IL GATTUCCIO DI MARE

IL GATTUCCIO DI MARE

IL GATTUCCIO DI MARE

IL GATTUCCIO DI MARE




INGREDIENTI;

1 Kg di Gattuccio di mare tagliati a pezzi lasciando da parte il fegato;

due bicchierini di aceto di vino bianco;

100 gr di noci sgusciate;

uno spicchio d'aglio;

q.b. di olio extra vergine di oliva;

a piacere un paio di cucchiai di aceto balsamico;

q.b. di sale.






PROCEDIMENTO:

Il Gattuccio di mare che acquistate dal pescivendolo, fatevelo pulire e  tagliare a pezzi. In una padella antiaderente, mettete un paio di cucchiai di olio evo , sbucciate , tagliate a metà l'aglio e fatelo rosolare.

Mettete a bollire dell'acqua in una pentola dai bordi bassi. 

Appena raggiunge il bollore aggiungete i pezzi del pesce , mettete il fegato in un colino e immergetelo nella stessa acqua ( come da fotografico ). Fate cuocere 10 minuti.



 Nel frattempo tritate finemente le noci. 

A questo punto scolate il pesce e mettetelo in una capiente ciotola di vetro.

 Il fegato invece aggiungetelo al soffritto d'aglio e fatelo sciogliere schiacciandolo leggermente con una forchetta

Aggiungete l'aceto di vino, a piacere il balsamico e aggiungete le noci.






 Mescolate, spegnete e aggiungete il composto di noci sopra il pesce senza mescolarlo.





Lasciatelo riposare almeno una notte coperto in frigorifero. Il giorno dopo, prima di servirlo mescolatelo bene. 














Sei foodblogger? Dal 2 al 26 marzo partecipa con una RICETTA REGIONALE (della tua o di un'altra regione) che abbia come tema le#RicettePasquali regionali e avrai la possibilità di ottenere una condivisione sui social, sulla pagina Facebook e, a fine mese, sul blog L'Italia nel piatto. La foto della ricetta migliore sarà pubblicata sulla copertina della nostra pagina il mese successivo. Queste le poche, semplici regole:
1) La ricetta e la foto devono essere tue e appartenere al tuo blog o sito.
2) La ricetta e la foto devono essere pubblicate sul tuo sito o blog dal 2 al 26 marzo 2016. Valgono anche ricette già pubblicate in precedenza, a patto che vengano ripubblicate. Nella tua ricetta di' che partecipi all'evento #Ricettepasquali dell'Italia nel piatto, scarica il banner, cioè la copertina di questa pagina e inseriscila nella ricetta. 
3) Fai un post in questa pagina dell'evento, con la fotografia del piatto realizzato e con il link alla ricetta nel tuo blog o sito.
4) Nel testo del post scrivi con hashtag #RicettePasquali e la regione per cui partecipi.
E ora buon lavoro! Ti aspettiamo!
P.S. Ricorda che la ricetta deve essere REGIONALE!

 Leggi il regolamento e partecipa anche tu!

Vai al LINK dell' EVENTO https://www.facebook.com/events/518012705040032/

4 commenti:

  1. Una ricetta sfiziosa che vale la pena di provare. Io adoro il gattuccio, soprattutto fritto. Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Una ricetta meravigliosa Daniela!!!! Sempre impeccabile e sempre bellissime le tue preparazioni! Complimenti!

    RispondiElimina
  3. Quando non sai cosa scegliere... compra il meglio e non te ne pentirai. Scopri ciotole di vetro (5 pezzi). Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ2OTI5NTU4MCwwMTAwMDAwOSxjaW90b2xlLWRpLXZldHJvLTUtcGV6emkuaHRtbCwyMDE2MDgyMCxvaw==

    RispondiElimina
  4. Un acquisto fatto bene ti premia nel tempo. Prova ciotole di vetro (5 pezzi). Vai su http://www.vitalbios.com/A/MTQ4MTYzMDI3NCwwMTAwMDA4MyxjaW90b2xlLWRpLXZldHJvLTUtcGV6emktODk4NC5odG1sLDIwMTcwMTEwLG9r

    RispondiElimina